Emergenza rifiuti, Zingaretti autorizza le soluzioni alternative al Tmb di Aprilia

Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio
di Rita Cammarone
1 Minuto di Lettura
Venerdì 16 Luglio 2021, 09:39

Con un’ordinanza contingibile e urgente, emessa nella tarda serata di ieri, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha autorizzato gli impianti alternativi al Tmb di Aprilia a ricevere dai Comuni della Città Metropolitana di Roma Capitale e della Provincia di Latina i quantitativi di rifiuti da sottoporre a trattamento meccanico e meccanico biologico. Contestualmente ha autorizzato gli stessi impianti, Saf di Colfelice, Ecosystem di Pomezia, Refecta di Cisterna e Csa di Castelforte, a conferire gli scarti presso le discariche di Ecologia Viterbo e Mad di Civitavecchia e presso il termovalorizzatore Acea Ambiente di San Vittore.

L’ordinanza, valevole da oggi fino al prossimo 10 agosto, punta a risolvere l’emergenza rifiuti scaturita dalla sospensione temporanea delle attività per interventi di manutenzione straordinaria dell’impianto apriliano della società Rida Ambiente. La stessa emergenza che ha spinto alcuni comuni interessati a sospendere, di conseguenza, il servizio di ritiro dei rifiuti indifferenziati nei territori di competenza. Provvedimento adottato nella provincia pontina a Latina, Aprilia, Cisterna di Latina, Sezze Romano e Roccasecca dei Volsci e che molto probabilmente nelle prossime ore sarà revocato.   

© RIPRODUZIONE RISERVATA