Piantagione di droga e rifiuti pericolosi bruciati: arrestate tre persone

Giovedì 18 Giugno 2020
Un sequestro di piante di marijuana (Foto d'archivio)

Tre arresti dei carabinieri del comando provinciale di Latina, uno per coltivazione di piante di marijuana e due per incendio di materiali inquinanti. Ad Aprilia sorpreso un uomo di 57 anni, originario di Castelgandolfo (Roma) trovato  all’interno dell’azienda gestita  con 6 piante di marijuana alte circa 170 cm, marijuana già tritata per un peso complessivo di 1,8 chilogrammi, 12 piante secche del peso complessivo di 2 chilogrammi ed ulteriori 3 chilogrammi della medesima sostanza stupefacente già confezionata. L'uomo deve rispondere di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti ed è stato associato presso la casa circondariale di Latina 

Vedi anche » Mezzo chilo di cocaina, tre arresti dei carabinieri ad Aprilia

A Fondi, invece,  arrestati  nella flagranza del reato di “attività di gestione dei rifiuti non autorizzata” un uomo di 43 anni e una donna di 44, entrambi di origini albanesi, sorpresi a bruciare  rifiuti plastici, metallici e scarti di legname inquinanti della loro azienda agricola. Gli arrestati, espletate le formalita’ di rito, sono stati condotti presso la loro abitazione in regime di detenzione domiciliare.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA