Droga e piantagione di marijuana in casa, maxi sequestro e due arresti della Polizia

Mercoledì 8 Gennaio 2020 di Giovanni Del Giaccio

Maxi sequestro di droga, una piantagione scoperta, due arresti e indagini che vanno avanti. Sono quelle della Polizia di Stato - Questura di Latina,  nell’ambito dell’attività di prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti con numerose perquisizioni personali e locali ad Aprilia. 

L’attività investigativa svolta dagli investigatori della Squadra Mobile, espletata alla periferia di Aprilia, ha condotto dalla casa di Roberto Mirabilio, 47 anni, a una piantagione presso Velletri dove è stato arrestato un pakistano richiedente asilo, Rizwan Ali, di 29 anni. Nella sua abitazione c'era un’estesa coltivazione, corredata di impianto elettrico di illuminazione e ventilazione, impianto idrico e annesso essiccatoio, di complessive 127 piante di marjuana, in piena produzione. Inoltre sono stati rinvenuti  39 chili e 580 grammi di  marjuana, oltre ad ulteriori 12 piante. Nella casa di Mirabilio erano stati già sequestrati 5 chili e 750 grammi.  Sequestrati anche tre bilancini di precisione e 1200 euro in contanti.

È inoltre intervenuto personale tecnico di Enel che ha accertato un abusivo allaccio dell’energia elettrica per garantire idonea copertura energetica all’illecito impianto  di coltivazione.  Per questo i due arrestati, associati alle case circondariali rispettivamente di Latina e Velletri, sono stati denunciati anche per furto di energia elettrica.   

Ultimo aggiornamento: 18:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Casa mia è piena di gente”. E menomale che si chiama isolamento

di Veronica Cursi