Goretti, divisa appena lavata, infermiera mette la mano in tasca e si punge con un ago

Goretti, divisa appena lavata, infermiera mette la mano in tasca e si punge con un ago
2 Minuti di Lettura
Martedì 17 Dicembre 2019, 11:32 - Ultimo aggiornamento: 11:33

LATINA - Finora le polemiche avevano riguardato le misure sbagliate, i diversi colori tra casacche e pantaloni, la disponibilità di misure esatte ma non con la striscia che contraddistingue la professione svolta. Adesso c'è un caso ancora più singolare, quello di un'infermiera che ieri mattina si è ferita mettendo le mani in tasca alla divisa appena ritirata. Gli abiti non sono personali, vengono consegnati all'azienda che le lava e che provvede poi a restituirle pulite. Quella divisa possono averla indossata altri, insomma, viene restituita pulita e stirata. Così è stato anche ieri mattina per una dipendente del Goretti che appena ha messo la mano in tasca ha avvertito una puntura. Ha tirato fuori la mano e usciva del sangue - poco in verità - perché dentro la tasca era rimasto un piccolo ago di quelli usati per i test del diabete. Nulla di grave, anche se l'infermiera ha deciso di farsi refertare in pronto soccorso.
Una questione più burocratica che altro, certo è che quell'ago non doveva essere lasciato all'interno della casacca da chi aveva usato la divisa prima e al momento del lavaggio andava controllato se ci fosse qualcosa all'interno. Una situazione più singolare che altro, ovvio, ma evidentemente i dissapori che si stanno creando con il nuovo servizio hanno qualche fondamento. L'azienda che è subentrata di recente alla gestione precedente si occupa anche delle lenzuola e del resto della biancheria per i reparti. Nei giorni scorsi il sindacato Nursind aveva lamentato la situazione legata alle divise.

© RIPRODUZIONE RISERVATA