FONDI

Cronotachigrafi e mezzi pesanti a Fondi: settimana di formazione e controlli

Mercoledì 26 Febbraio 2020 di Barbara Savodini

Cronotachigrafo, tempi di guida, carichi e limiti di velocità: è un mondo a sé quello dei mezzi pesanti ma conoscerlo è fondamentale per garantire la sicurezza sulle strade pontine.

Questo lo spirito che ha animato il "Primo seminario di studio itinerante": tre giornate che si sono svolte a Itri, Gaeta e Fondi.

Agli Stati Generali dei motori ruggenti erano presenti tanti agenti in fase di formazione ma anche i massimi esperti del settore.  

Il comandante Giuseppe Acquaro ha invece fatto gli onori di casa, introducendo la lezione del giorno sui temi dell'interpretazione delle stampe e dei pittogrammi, l'analisi dei fogli di registrazione e l'applicazione delle sanzioni. Un ruolo che, prima di lui è toccato a Gaeta al comandante della Municipale di Gaeta Mauro Renzi e ad Itri al numero uno della polizia locale aurunca Pasquale Pugliese.

Dopo la tre giorni di studio intenso, si è passati dalla teoria alla pratica.
I vari corsisti hanno avuto modo di studiare una motrice grazie ad un'autista della città che ha messo a disposizione il suo camion Loris, un autentico bolide della strada.
Dopo l'esercitazione si è passati al lavoro sul campo ma, in questi ultimi giorni di controlli, tutti i tir e gli autocarri fermati sono risultati perfettamente in regola.

Merito dei continui servizi mirati, messi in campo in questi ultimi giorni anche dalla Stradale, che hanno contributo a trasmettere agli autotrasportatori un maggior senso di responsabilità e conoscenza delle regole: dall'obbligo di portare con sé i 28 dischi del cronotachigrafo relativi ad altrettanti giorni di lavoro al rispetto dei tempi di guida.

 

Ultimo aggiornamento: 27 Febbraio, 09:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA