Crediti non pagati, la Casa di cura Città di Aprilia annuncia la chiusura e la cassa integrazione per 134 dipendenti

Crediti non pagati, la Casa di cura Città di Aprilia annuncia la chiusura e la cassa integrazione per 134 dipendenti
2 Minuti di Lettura
Sabato 28 Agosto 2021, 16:10 - Ultimo aggiornamento: 16:25

Una lettera indirizzata alla Regione Lazio, alla Asl di Latina, al sindaco di Aprilia e anche alla Prefettura e alla Procura della Repubblica, in cui la Casa di cura Città di Aprilia preannuncia la chiusura della struttura a causa di una gravissima situazione finanziaria. Una situazione, come si precisa nel testo della lettera, dovuta al mancato pagamento delle fatture relative ai servizi svolti.

La clinica in particolare riepiloga punto per punto tutta la condizione finanziaria della struttura sanitaria, a partire dai crediti per l'anno 2020 per un totale di 1.615.976. Un credito per il quale la Regione Lazio doveva autorizzare la fatturazione entro il 30 aprile scorso. Il 25 giugno scorso la struttura sanitaria di Aprilia aveva sollecitato l'adempimento della formalità amministrativa che avrebbe liberalizzato l'emissione delle fatture e consentito il pagamento dell'ingente credito, ma a quella sollecitazione non c'è stata risposta. Con i crediti dell'anno 2021 la Casa di cura vanta ora un credito complessivo che supera i 3 milioni e 300mila euro. La struttura preannuncia dunque, nella stessa lettera, che alla data del 15 ottobre avvierà le procedure per la cessazione e chiusura delle attività e dei servizi sanitari, con la conseguente procedura di messa in cassa integrazione guadagni per 134 dipendenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA