I controlli del Nas, chiuso un centro di tatuaggi e sanzione a un supermercato

Venerdì 19 Giugno 2020

Un'attività di tatuaggi chiusa a Pontinia e un supermercato sanzionato a Latina. E' il bilancio dei controlli dei carabinieri del Nas, intensificati rispetto alle misure di contenimento del virus Covid-19

A Pontinia, a seguito delle verifiche, il sindaco ha emesso un'ordinanza di chiusura e sospensione dell'attività in quanto - come accertato dai militari - il  titolare esercitava la professione in uno studio privo delle prescritte attrezzature, dei requisiti strutturali, senza aver inoltre presentato la prescritta Scia e richiesto il nulla osta igienico sanitario. Tutto ciò contravvenendo ad apposita normativa della Regione Lazio che disciplina l'attività. Il valore della struttura chiusa ammonta a circa 120.000 euro.
 
Vedi anche »​ Tatuaggi, il vip pentito li cancella. Da Belen alla star di Baby e la Canalis: «Ci ha stufato»

Un controllo congiunto con il personale del servizio igiene pubblica e di quello di sicurezza sui luoghi di lavoro della Asl, invece,  ha determinato  la segnalazione  del titolare di un'attività commerciale, colpevole di non aver mantenuto i luoghi di lavoro del personale dipendente, conformi ai requisiti di igiene e sicurezza. Durante le varie fasi ispettive sono state inoltre impartite prescrizioni correttive per riscontrate irregolarità igienico-sanitarie dei locali di vendita e di deposito alimenti del supermercato. Al responsabile e sanzioni amministrative per   4.000 euro.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA