Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Cori, primo Consiglio per De Lillis: «Collaborazione con l'opposizione per il bene della città»

Cori, primo Consiglio per De Lillis: «Collaborazione con l'opposizione per il bene della città»
3 Minuti di Lettura
Venerdì 1 Luglio 2022, 12:15 - Ultimo aggiornamento: 12:23

Si è svolto giovedì pomeriggio a Cori, alle 17 nella sala consiliare del municipio, il primo consiglio comunale che apre il secondo mandato del sindaco Mauro De Lillis, riconfermato con una maggioranza ampia nelle elezioni amministrative del 12 giugno.

Dopo aver prestato giuramento, il primo cittadino ha pronunciato il suo discorso d’insediamento. «Sono onorato – ha detto De Lillis - di ricoprire per la seconda volta la carica di sindaco della Città di Cori. Per chi come noi ha deciso di spendere una parte importante della propria vita per la comunità, ricevere un così deciso consenso non può che essere un onore e una forza in più per continuare il nostro impegno a favore di tutto il paese».
 

«Lo faremo - ha poi sottolineato – coinvolgendo l’opposizione con la quale apriamo sin d’ora un discorso di collaborazione nella gestione di un momento difficile per la vita non solo di Cori ma di tutta la vita nazionale. Iniziamo questo nuovo percorso con l’apertura a settembre della nuova scuola elementare di Giulianello e con la restituzione ai cittadini di uno dei luoghi simbolo della comunità, Le Sipportica. Questo nuovo percorso alla guida dell’amministrazione comunale – ha quindi aggiunto - si caratterizzerà soprattutto per tre elementi: portare a compimento importanti progetti già posti in essere, gettare le basi per nuove idee e progettualità per consolidare lo sviluppo economico e sociale del territorio, far crescere una nuova classe dirigente anche attraverso la turnazione delle cariche assessorili e istituzionali e lavorare sempre per l’unità del centrosinistra».

«Il giuramento del sindaco è un momento solenne di lealtà alla Costituzione – ha soggiunto, rimarcando il fondamentale diritto costituzionale alla salute -, quella Costituzione che sancisce i valori e i principi del nostro ordinamento e che all’art.32 recita: La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività e garantisce cure gratuite agli indigenti. Ecco, per me oggi la Costituzione è soprattutto questo, per cui giuro di osservare lealmente la Costituzione italiana».

Si è quindi proceduto all’elezione del Presidente del Consiglio: la scelta dei colleghi è andata su Annamaria Tebaldi (cui vanno anche le deleghe a Politiche Sociali e Attività Produttive). «Grande soddisfazione per noi – ha chiosato il primo cittadino - eleggere il primo presidente del consiglio donna».

Poi il sindaco ha ufficializzato la composizione della giunta:
Ennio Afilani (vicesindaco), assessore a Lavori Pubblici, Sicurezza, Protezione civile, Viabilità;
Simonetta Imperia, assessore a Bilancio, Tributi, Agricoltura e Agroalimentare;
Luca Zampi, assessore ad Ambiente, Usi Civici, Sviluppo Sostenibile e Monumento Naturale Lago di Giulianello;
Elisa Massotti, assessore a Urbanistica, Pianificazione del Territorio, Recupero dei centri storici, Pari opportunità;
Antonio Betti, assessore a Sanità, Medicina del territorio, Politiche del Personale, Efficientamento della macchina amministrativa.

Capigruppo saranno Chiara D’Elia per ‘Cori e Giulianello Insieme’ ed Evaristo Silvi per ‘L’Altra Città’.

© RIPRODUZIONE RISERVATA