FONDI

Controlli sui trasporti al Mof di Fondi, irregolari 11 tir su 13

Sabato 22 Febbraio 2020
Prima il Nas, poi i carabinieri del gruppo forestale, infine la polizia stradale: il nuovo anno è cominciato all'insegna dei controlli per il Mercato Ortofrutticolo di Fondi, ogni giorno teatro di ispezioni mirate e veri e propri blitz. L'ultimo è quello degli agenti coordinati dal comandante Alfredo Magliozzi che si sono concentrati su tir e autocarri in entrata e in uscita dalla struttura di viale Piemonte. E su 13 mezzi pesanti fermati ben 11 sono risultati irregolari. L'episodio più grave è quello che ha riguardato due autisti fondani. Uno, alla guida di un'autocisterna, aveva inserito la tessera del cronotachigrafo del compagno che sedeva al suo fianco. Nessuna intenzione di raggiro nei confronti del dispositivo, si è giustificato, ma la dimenticanza è costata cara a entrambi: una sanzione da 868 euro e la sospensione della patente di guida. Oltre alla multa, quindi, anche l'impossibilità di lavorare fino a quando la prefettura non disporrà la revoca del provvedimento. Al posto di blocco ubicato in prossimità del Mof sono poi stati fermati altri 12 autocarri, quasi tutti carichi di ortofrutta in arrivo e in uscita dalla struttura di viale Piemonte. Le irregolarità riscontrate sono state di diversa tipologia: quasi nessuno, complessivamente, è risultato a posto. Tempi di guida, sia settimanali che giornalieri, fuori dal consentito, eccessi di velocità e mancata presenza sul mezzo degli ultimi 28 dischi del cronotachigrafo sono state le infrazioni più frequenti. Ben 25, in totale, le multe elevate: da un minimo di 350 euro, per chi ha superato lievemente i tempi di guida giornalieri, a oltre 900 euro per chi ha ricevuto una maggiorazione dell'importo del 30% per aver commesso l'infrazione di notte. I controlli, ha preannunciato il comandante della Polizia Stradale di Latina Alfredo Magliozzi, proseguiranno nei prossimi giorni sia al Mof che in tutto il territorio provinciale. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Traffico e sveglie all’alba: cosa non ci manca dell’uscire di casa

di Veronica Cursi