Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Calcio, il Latina non va oltre il pari contro il Monopoli e dice addio ai play off

Calcio, il Latina non va oltre il pari contro il Monopoli e dice addio ai play off
2 Minuti di Lettura
Sabato 16 Aprile 2022, 19:27 - Ultimo aggiornamento: 19:30

Il Latina saluta il "Francioni" con un pareggio (0-0) contro il Monopoli e dice definitivamente addio alla possibilità - ridotta al lumicino - di qualificarsi per i play off promozione. I nerazzurri, che non vincono da nove gare, hanno provato a congedarsi dai propri tifosi con una vittoria come chiesto da mister Di Donato ma non c'è stato nulla da fare.

Applausi, comunque, a fine gara per tecnico e giocatori. Il Latina fino al 9 agosto dello scorso anno non sapeva se sarebbe stata ripescata o meno e ha centrato una salvezza che pareva un'impresa in avvio di stagione. 

IL TABELLINO

Latina Calcio 1932 (3-5-2): Tonti, Giorgini, Amadio, Carletti (12’ st Jefferson), De Santis, Amadio, Barberini (23’ st Palermo), Sane (12’ st Rosseti), Carissoni, Esposito, D’Aloia (23’ st Spinozzi), Ercolano (12’ st Atiagli). A disposizione: Cardinali, Sarzi Puttini, Di Livio, Teraschi, Celli, Valerio, Rossi. Allenatore: Di Donato.

SS Monopoli Calcio (3-5-2): Loria, Mercadante, Bizzotto, Grandolfo (43’ st D’Agostino), Guiebre, Fornasier (29’ st Novella), Bussaglia (17’ st Starita), Vassallo, Borelli (17’ st Hamlili), Langella (43’ st Piccinni), Viteritti. A disposizione: Guido, Iurino, Basile, Pambianchi, Romano, Nina. Allenatore: Losacco. 

Arbitro dell’incontro: Gianluca Grasso di Ariano Irpino.

Assistenti: Alessandro Antonio Boggiani di Monza e Giuseppe Cesarano di Castellammare di Stabia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA