Boxeur corese nella nazionale italiana

Boxeur corese nella nazionale italiana
di Alessandra Tabolacci
2 Minuti di Lettura
Martedì 17 Maggio 2022, 09:59 - Ultimo aggiornamento: 10:02

Il sogno di Gian Marco Caratelli si tinge di azzurro. Il 21enne corese ha trionfato in nazionale nel torneo Round Robin, svoltosi recentemente presso il Centro Federale Nazionale di Pugilato ad Assisi. Il giovane boxeur - già vincitore, lo scorso autunno, del titolo di Campione Italiano Élite Under 26, senza mai perdere una ripresa - si è aggiudicato entrambe le sfide del torneo organizzato dalla Federazione Pugilistica Italiana, che ha visto convocati da tutta l'Italia i migliori atleti della categoria Élite.

Caratelli, con tecnica e determinazione, è riuscito a battere un osso veramente duro, il campione assoluto in carica, il siciliano Tommaso Sciacca, e si è così guadagnato un posto nella Nazionale Italiana di Pugilato, trasformando il suo sogno in una magnifica realtà. Un risultato davvero importante che apre al boxeur pontino, che vive e si allena a Cori, le porte del panorama pugilistico internazionale e fa ben sperare per il suo futuro.

«Gian Marco - dice, infatti, orgoglioso il tecnico, Devis Chiarucci (nella foto con l'atleta) - è un'esplosione di emozioni. Quello che ha ottenuto è il risultato di un duro lavoro e di tanti sacrifici. Sono sicuro che il ragazzo si confermerà anche in campo internazionale, ma per il momento è bene restare con i piedi a terra, testa bassa e lavorare duro». Ed è ciò che lo sportivo corese sta facendo, dedicandosi ogni giorno con passione alla disciplina che è diventata la sua vita, il pugilato. Gian Marco Caratelli è un atleta della Fight Club di Cori è ed seguito dal tecnico Devis Chiarucci e dai preparatori atletici Francesco e Michele Frasca. La Fight Club, società corese presieduta da Lamberto Frasca, è nata ufficialmente nel 2018 e sta diventando sempre di più una realtà di livello.

© RIPRODUZIONE RISERVATA