Atti vandalici al parco Falcone e Borsellino, il sindaco: «Danno morale incommentabile»

Sabato 20 Gennaio 2018
Atti vandalici al parco Falcone e Borsellino. Questa mattina il monumento alla memoria dei caduti di tutte le guerre, situato al centro dei giardini, è stato ritrovato imbrattato con vernice spray. Non si tratta di un episodio isolato: scritte con spray nero sono comparse anche sul monumento di Piazza Dante, mentre, sempre ai giardini, è stato danneggiato il parco giochi.  
«Questi atti vandalici -  ha commentato il sindaco Damiano Coletta - offendono tutti i cittadini di Latina non solo per la violazione perpetrata ai danni della memoria di quei caduti che hanno combattuto per la patria, ma anche per aver offeso e danneggiato la comunità intera. Il danno morale inflitto alla città è incommentabile».
Dura la condanna dell'amministrazione. «La reiterazione dei datti accaduti e i luoghi colpiti - si legge in una nota - fanno pensare ad un’azione organizzata tesa a minare l’equilibrio della comunità. L’amministrazione sta interessando tutti gli organi competenti per individuare i responsabili. Com’é noto alcune aree della città sono monitorate da un sistema di telecamere di sicurezza collegate con la centrale operativa della polizia municipale. Sarà cura degli uffici preposti fornire alle forze di polizia tutti i materiali utili ad una eventuale indagine».

Intanto, sono stati allertati tutti gli uffici del Comune affinché si proceda con la massima urgenza al ripristino dei luoghi. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Traffico e sveglie all’alba: cosa non ci manca dell’uscire di casa

di Veronica Cursi