Attentato incendiario a Monte San Biagio: trovato liquido infiammabile attorno ai mezzi

Martedì 25 Giugno 2019 di Barbara Savodini
Colpo di scena nelle indagini sullo spaventoso incendio divampato in una villa in ristrutturazione in viale Europa a Monte San Biagio.
Il nucleo speciale dei vigili del fuoco di Latina è infatti tornato sul luogo dell'accaduto per una serie di rilievi finalizzati ad accertare le cause del rogo riscontrando la presenza di liquido infiammabile, del tipo utilizzato per alimentare le stufe, in almeno tre punti.

Sul fatto che si sia trattato di un attentato incendiario non ci sono più dubbi ma le indagini ora sono soltanto all'inizio.
I carabinieri della compagnia di Terracina e della stazione di Monte San Biagio stanno passando al setaccio gli affari della ditta che stava eseguendo dei  lavori pubblici sulla parete rocciosa esterna alla villa.

I mezzi venivano soltanto parcheggiati all'interno della proprietà privata, di notte e nei weekend, per non ingombrare la carreggiata.

L'impresa, con una doppia sede a Salerno e in Bulgaria, aveva realizzato una rete paramassi ma stava per subappaltare il rivestimento in pietra della stessa a delle realtà locali.

I fatti alle 6:50 di domenica mattina quando, dopo la deflagrazione del gruppo elettrogeno, erano andati a fuoco un escavatore e un camion con cassone.
L'orario e le modalità avevano fatto pensare ad un incidente relativo ad un malfunzionamento del gruppo elettrogeno ma le indagini hanno dimostrato il contrario. Ultimo aggiornamento: 09:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma