Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

È nata a Latina l'associazione degli assaggiatori di olio d'oliva

È nata a Latina l'associazione degli assaggiatori di olio d'oliva
di Luigi Biagi
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 6 Luglio 2022, 11:05 - Ultimo aggiornamento: 11:06

È nata a Latina l'associazione dei Capi Panel d'Italia. Si chiama A.Ca.P., ha sede in città ed è stata fondata da sette esperti di olio d'oliva. L'ente riunirà i Panel leader, cioè quelle figure, riconosciute dal Ministero delle Politiche agricole, che dirigono gli assaggiatori iscritti in un elenco ministeriale durante l'esecuzione dei panel test, cioè le analisi organolettiche necessarie ad attribuire la categoria merceologica agli oli d'oliva. La firma dell'atto costitutivo e dello statuto della nuova associazione è avvenuta dal notaio Antonio Fuccillo di Latina.

A sottoscrivere i documenti, quali soci fondatori, sono stati: Giulio Scatolini (Umbria), Domenica Luana Leo Imperiale (Puglia), Luigi Centauri (Lazio), Giuseppe Cicero (Sicilia), Giampiero Cresti (Toscana), Giuseppe Giordano (Calabria) e Marino Giorgetti (Abruzzo). L'ente sarà presieduto da Giulio Scatolini, Capo Panel di Giano Dell'Umbria. La costituzione di questa associazione - ha dichiarato Scatolini - è di rilevante importanza per la difesa dei produttori, in particolare di quelli virtuosi, dell'etica e della qualità dell'olio italiano. L'olio ha proseguito non potrà mai essere una commodity perché, al contrario, è un testimone della biodiversità, della sostenibilità e del paesaggio. Nel ruolo di segretario e tesoriere è stato eletto Luigi Centauri, presidente del Centro Assaggiatori Produzioni Olivicole di Latina (Capol), che si è detto soddisfatto per la fondazione dell'associazione. Come Capol ha spiegato Centauri - abbiamo messo a disposizione i locali concessi dal Consorzio Industriale Laziale, in cui c'è anche una nuova sala panel. Con la sua attività l'A.Ca.P. punta a tutelare gli interessi e la qualificazione professionale dei Capi Panel. Lo farà intervenendo in forma propositiva e consultiva presso gli enti pubblici e privati e presso qualsiasi soggetto interessato per l'applicazione, la modifica, il coordinamento, l'emanazione di normative in materia di oli vergini di oliva. Spetterà inoltre all'ente la difesa degli interessi e dei diritti della categoria presso qualsiasi organo o sede.

© RIPRODUZIONE RISERVATA