Arresti in Comune a Latina, tre i filoni d'inchiesta. Tutto è nato da interrogazione parlamentare

Lunedì 14 Novembre 2016
Un momento della conferenza in Procura

Sono tre i filoni d'inchiesta che hanno portato ai 15 arresti per politici e funzionari del Comune di Latina, indagati per associazione a delinquere finalizzata a una serie di reati contro la pubblica amministrazione. Il procuratore Andrea De Gasperis ha fatto il punto in una conferenza stampa riferendosi a spacchettamento degli appalti, favori al Latina calcio nei lavori allo stadio e materia urbanistica.

L'inchiesta è nata da un'interrogazione parlamentare presentata da Giuseppe Vacciano e Ivana Simeoni, allora senatori del Movimento 5 stelle poi passati al gruppo misto, eletti a Latina, che la Prefettura ha girato in Procura. L'atto parlamentare si riferisce ai rapporti tra Comune e Nuoto 2000 dai quali è emerso il raggiro ai danni dell'ente.

Nel corso della conferenza è stato riferito, tra l'altro, di lavori affidati senza gare, addirittura una scheda per far funzionare la centrale termica dello stadio presa dall'ospedale e di opere eseguite nel terreno di gioco della ex Fulgorcavi - dove si allena il Latina - in assenza di determina, su un terreno non ancora accatastato e persino con un allaccio abusivo. 

Ultimo aggiornamento: 13:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma