Latina, aggressione omofobica, 22enne insultata e minacciata ad Aprilia

Latina, aggressione omofobica, 22enne insultata e minacciata ad Aprilia
di Raffaella Patricelli
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 27 Maggio 2015, 16:35 - Ultimo aggiornamento: 18:10

LATINA - Insultata pesantemente per la sua sessualità, viene minacciata di morte e rincorsa da cinque bulli che ad un certo punto estraggono anche un coltello. Ancora un episodio a sfondo omofobico ad Aprilia. Presa di mira ancora una volta una ragazza di 22 anni - un giovane che da circa sei mesi ha intrapreso un percoso per diventare donna.

Ieri sera, attorno alle 21, l'ex ragazzo era sceso in strada, in via Toscanini, per fumare una sigaretta quando è stato avvicinato da cinque persone, molto giovani, e presa di mira pesantemente.

Il 22enne è riuscito a fuggire e ripararsi in un portone, poi a causa del forte choc i familiari l'hanno condotto al pronto soccorso.

Nel 2013, venne preso di mira una prima volta da due ragazzi che le lanciarono dei sassi insultandolo per la sua sessualità. La vicenda mobilitò una parte della politica che organizzò un sit-in in piazza per solidarietà. Da allora però, a quanto pare, nulla è cambiato.

Sui social network ha preso vita un immediato tam tam di solidarietà: molti giovani hanno offerto il loro sostegno alla 22enne, "non sei sola - scrivono in tanti - ti siamo vicini".