Anche i sindaci pontini in piazza Dumo per Liliana Segre: «No all'odio e a ogni tipo di fanatismo»

Martedì 10 Dicembre 2019
«Tutti i sindaci indipendentemente dal colore politico sono arrivati da tutta Italia per dimostrare l'affetto nei confronti di Liliana Segre. Con la fascia
tricolore che tiene insieme le nostre comunità ma anche il Paese». Lo ha detto il presidente di Anci e sindaco di Bari, Antonio Decaro, poco prima della partenza della marcia "L'odio non ha futuro" organizzata a Milano per portare la solidarietà di tutta Italia alla senatrice a vita Liliana Segre, che ha subito ripetute minacce e per questo è sotto scorta.

De Caro ha spiegato che sono state circa 1000 le adesioni e che a Milano sono arrivati circa 600 sindaci. Tra loro ci sono anche undici primi cittadini pontini, alcuni dei quali si sono fatti immortalare pochi minuti fa in piazza Duomo durante la marcia. «Latina c'è» hanno detto il sindaco del capoluogo Damiano Coletta e il presidente della Provincia di Latina nonché sindaco di Pontinia Carlo Medici che hanno fatto loro le parole di Decaro: «Vogliamo dire con forza a tutti che non accettiamo nessun tipo di fanatismo, l'unico fanatismo che i sindaci accettano in questo Paese è quello per la libertà, la democrazia e il rispetto degli altri. Per questo oggi con le nostre fasce tricolori vogliamo fare da scorta civica a Liliana Segre. Oggi siamo tanti di tutti gli schieramenti politici». © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Divisioni a due cifre: ricordate? Incubo per studenti (e genitori)

di Veronica Cursi

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma