Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Albero cade in via del Lido e colpisce un'auto di passaggio

Albero cade in via del Lido e colpisce un'auto di passaggio
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 6 Luglio 2022, 17:09 - Ultimo aggiornamento: 17:14

Un albero è caduto in via del Lido colpendo un'auto in transito, per fortuna senza gravi conseguenze. La Un ramo del pino ha rotto il parabrezza della vettura, i ragazzi a bordo non hanno riportato ferite anche se lo spavento è stato enorme.

«Quanto accaduto non può lasciarci indifferenti – commenta Alessio Pagliari, Consigliere comunale e Presidente della Commissione Sicurezza – ho più volte fatto presente all’Amministrazione, in vari interventi in Consiglio Comunale e in varie Commissioni, della pericolosità dei pini che devono essere monitorati, manutenuti e, dove necessario, rimossi. Il pericolo dei pini è duplice, il rischio di cadute, già avvenuto varie volte anche in centro città, e delle radici che rialzano il manto stradale creando grossi pericoli per la circolazione dei mezzi, in particolare delle “due ruote”. Già da tempo abbiamo chiesto di intervenire in Via del Mare, nel tratto Borgo Grappa - Rio Martino, così come in Strada Nascosa. Ho chiesto personalmente un intervento urgente anche in Strada Migliara 43 a Borgo San Michele, sempre a causa dei danni provocati dalle radici dei pini. Qui i danni, oltre che sul manto stradale sono presenti anche sui marciapiedi, nel campo di calcio dell’oratorio parrocchiale e in alcune abitazioni private. Nel caso di specie c’è anche la relazione di un agronomo che li ha dichiarati pericolosi, tuttavia ancora non sono stati rimossi. Convocherò prossimamente un’ennesima commissione sulla Sicurezza, per sollecitare l’Amministrazione Comunale ad intervenire celermente. Se non provvederanno, sarò costretto a segnalare la problematica al Prefetto» conclude Pagliari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA