Acqualatina, fine di un'era: si è dimesso Besson, al suo posto l'avvocato Zani

Giovedì 23 Luglio 2020
Lavori per conto di Acqualatina

Nuovo vice presidente per Acqualatina. Si tratta dell'avvocato Ezio Zani che subentra all'ingegnere Raimondo Besson (foto sotto) e ieri ha preso parte al primo consiglio di amministrazione. E' la fine di un'era, considerato che - con più ruoli operativi - Besson era in Acqualatina dalla sua fondazione.

L'ingegnere lascia  per dedicarsi a nuovi incarichi, rinnovando la propria disponibilità nei confronti della società che appunto  ha visto nascere. «Il carico degli impegni assunti – afferma - mi impedisce di continuare ad assicurare una partecipazione adeguata alla vita della società ed alle sue iniziative. Per questo motivo, pur confermando la totale disponibilità a fornire ogni possibile supporto, ho ritenuto opportuno rassegnare le dimissioni»

Vedi anche > Cassa integrazione ad Acqualatina, interrogazione in Parlamento

«A nome di tutto il Consiglio di Amministrazione – dichiara il presidente Michele Lauriola - saluto e ringrazio . Besson che, grazie alla sua forte competenza, ha prestato un contributo fondamentale al percorso sin qui svolto da questo Società. Diamo, al contempo, il benvenuto a  Zani, con l’auspicio che, anche grazie al suo apporto, Acqualatina saprà affrontare al meglio le prossime e importanti sfide che l’attendono»

Ezio Zani è nato e risiede  a Mantova, ha 51 anni ed  è specializzato nelle materie del diritto societario e delle procedure concorsuali, del diritto bancario e del diritto amministrativo.

Ha ricoperto numeros incarichi nella pubblica amministrazione e vanta una importante esperienza anche nell’ambito del servizio idrico integrato, nel quale ha avuto, tra gli altri, dal 2006 al 2009, il ruolo di presidente dell’autorità d’ambito territoriale ottimale del servizio idrico Integrato della provincia di Mantova e, dal 2009 al febbraio 2011, di presidente del consiglio di amministrazione del Consorzio nato dalla trasformazione della medesima autorità.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA