Abbattimento dei daini al Parco del Circeo, il Partito animalista pensa al ricorso al Tar

Lunedì 13 Gennaio 2020
Resta diviso il mondo ambientalista sulla sorte dei daini del Parco Nazionale del Circeo. Il Partito Animalista Italiano, «dopo aver appreso della decisione del Parco Nazionale del Circeo che confermava l'abbattimento di daini per ragioni di contenimento - si legge in una nota - ha deciso di dare mandato ai propri legali per l'eventuale ricorso al Tar e, in ogni caso, di adire le autorità competenti per richiedere un provvedimento d’urgenza contro questa decisione dell'Ente.
Ma non basta. Il Partito Animalista ha richiesto le immediate dimissione del Direttivo del Parco che, come pare emergere dalla stessa nota di questi giorni, non si è adoperato in tempo per evitare questa situazione e gestire o monitorare  il corretto numero di daini nel corso, che non si moltiplicano per caso tutto d’un tratto. Per questo motivo sono d'obbligo le immediate dimissioni di tutto il direttivo». Ultimo aggiornamento: 12:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Divisioni a due cifre: ricordate? Incubo per studenti (e genitori)

di Veronica Cursi

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma