Atac a rischio stop: niente garanzie
«No» delle banche a fideiussione

di Lorenzo De Cicco
Nessuna banca si fida dell’Atac. In sei mesi la più grande partecipata dei trasporti pubblici del Paese, quasi 12mila dipendenti e un debito ciclopico di 1,3 miliardi, non è riuscita a trovare un-istituto-uno che accettasse di sottoscrivere una fideiussione da circa 10 milioni di euro, fondamentale per assicurare il servizio di bus e metro nella Capitale. La società del Campidoglio ha un bisogno disperato di una garanzia esterna, pena la cancellazione dal registro delle imprese e quindi il ritiro della concessione,...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 17 Aprile 2018 - Ultimo aggiornamento: 12:59

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 40 commenti presenti
2018-04-18 08:22:12
Ma cosa è la barzelletta del secolo? Ma se è da più di un anno che si discute dei problemi dell'ATAC e la Virginia, bella addormentata nel bosco, e responsabile dei trasporti pubblici della sua città, era all'oscuro di tutto e la colpa come al solito è sempre degli altri? Ma si vada a rileggere le sue dichiarazioni in proposito di un anno addietro, e tutte le tirate di orecchie fattegli da Calenda e dalla Ragioneria Generale e dalla Ragioneria di Stato sui bilanci che non quadravano! Ma ci è o ci fa sta donna?
2018-04-17 17:06:47
HAREW!....HAREW!....HAREW! se è "CAOS" sono vicini alla soluzione....se è "usciti dalla crisi".........stamo vicini al tracollo ....HAREW!....HAREW!....HAREW!
2018-04-19 20:01:40
Scusi, tutti i Romani fra poco andranno a piedi da Ottaviano all'Anagnina e la cosa la fa tanto ridere? Beato lei che evidentemente non prende mai i mezzi pubblici! Però può sempre prendere la funicolare da Casalotti a Battistini: costo cento milioni di euro. Spero che le stelle cadenti avanzino qualcosa per il reddito di cittadinanza e per le voraginida rattoppare.
2018-04-17 16:37:20
...A Ferrara il problema non si pone: vanno tutti in bicicletta..e se facessero lo stesso anche li romani? Sai i pianti inconsolabili della Raggi? Ha ha!!
2018-04-17 16:21:05
l'atac e' del comune e dipende quindi dal sibndaco, dal come proseguono le cose si conclude solo con totale delusione che il sindaco e' del tutto incapace in materia di trasporto pubblico e cosi si rischia grosso..ma e' possibile che deve restare questo sibndaco incapace e incongruente capace solo di dare ogni colpa ad altri? E' possibile cambiare sindaco votando di nuovo? E' stato un voto di protesta quello che ha fatto sindaco la Raggi, poteva benissimo essere altra persona ugualmente incapace: il voto di protesta non produce niente di buono. Almeno la Raggi avesse la decenza di andarsene risparmiando ai romani una brutta avventura con questi trasporti che sono importantissimi per la citta', molto di piu di quanto la Raggi stessa possa valutare.
QUICKMAP