Guarda la partita della Juve e dà la buonanotte alla mamma: 50enne stroncato da infarto a Treviso

L'uomo era un gommista stimato nel paese

Vittorio Zamin
3 Minuti di Lettura
Martedì 26 Ottobre 2021, 12:46 - Ultimo aggiornamento: 12:55

Aveva guardato la partita della sua Juventus e augurato la buona notte alla mamma, poi probabilmente un infarto è stato fatale per Vittorio Zamin, 52 anni di Castello di Godego (Treviso). A trovarlo senza vita seduto sulla sua poltrona ieri mattina è stata proprio la madre. La tragica notizia ha fatto in breve il giro del paese anche attraverso i social perché Vittorio a Godego ma non solo, era molto conosciuto. Per il suo carattere aperto e socievole, e per il suo lavoro di gommista e lavaggio auto con clienti anche diverse aziende del posto, ma anche per la sua grande fede juventina.

Muore l'ex capitano del Passo Corese calcio: era in vacanza a Zanzibar, aveva 31 anni

Roma, travolto dalla metro A: «Poteva essere salvato». È scivolato sui binari a causa di un malore

Vittorio Zamin da tutti era riconosciuto come un tifoso juventino con le appassionate discussioni al bar a difesa dei colori bianconeri. «Era altruista e aveva sempre a una parola per tutti e tutti lo salutavano» lo ricordano gli amici. Per queste sue peculiarità la sua morte improvvisa ha creato profondo sgomento a Godego. Nella giornata di ieri in tanti hanno lasciato un messaggio sul suo profilo facebook in ricordo dell’amicizia che li legava. Lascia la mamma con la quale abitava e tanti amici. Il funerale non è ancora stato fissato ma potrebbe essere celebrato domani o giovedì.

Pescara, esce dal bar dopo aver fatto colazione: stroncato da un malore

© RIPRODUZIONE RISERVATA