Ventimiglia, migrante pestato in strada da tre giovani con tubi e bastoni: il video choc sui social

Ventimiglia, migrante pestato in strada da tre giovani: il video choc sui social
2 Minuti di Lettura

Ventimiglia, pestaggio choc ieri pomeriggio nel pieno centro: un migrante tra i 30 e i 40 anni è stato aggredito a colpi di spranga da tre persone. L'episodio avvenuto nel cuore della città a pochi metri dalla sede del comune, della polizia di frontiera. Sul caso è stato diffuso un video tramite il social network nel quale si vede il giovane prima cerchiato da 3 persone e poi aggredito, picchiato anche mentre si trovava a terra a calci e pugni. La Polizia di Stato di Imperia ha poi rintracciato e denunciato a piede libero le tre persone responsabili dell’aggressione.

La polizia di Imperia, in meno di ventiquattro ore, ha individuato i tre aggressori: tre cittadini italiani, due di Agrigento, di 28 e 39 anni, e uno di 44 anni, originario del reggino. Gli aggressori dovranno rispondere del reato di lesioni aggravate ed è stata notificata loro la misura di prevenzione dell'avviso orale. Stando alle ricostruzioni della polizia il ragazzo, che è irregolare sul territorio nazionale e che era già stato espulso dall'Italia, avrebbe tentato di rubare il telefono cellulare a uno dei tre in un supermercato che si trova nella zona dell'aggressione. I tre italiani, dopo un primo battibecco, hanno raccolto un paio di tubi di plastica dura e hanno messo con le spalle al muro il ragazzo africano. In tanti avrebbero assistito all'aggressione ma non sono riusciti a fermare i tre.

Parigi, 46mila in piazza contro la violenza della polizia: scontri e auto incendiate. Gli organizzatori: 500mila in tutto il Paese

La polizia ha escluso quindi le motivazioni razziali all'origine dell'aggressione. Nei confronti del ragazzo, ora in ospedale a Bordighera e dimesso con prognosi di 10 giorni per lesioni e trauma facciale, la polizia procederà all'espulsione. Intanto però le indagini vanno avanti: la polizia sta cercando di dare un nome ad una quarta persona che compare nel video assieme ai già noti aggressori.

Lunedì 10 Maggio 2021, 10:31 - Ultimo aggiornamento: 11 Maggio, 10:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA