Venezia, incendio alla fabbrica di bici Bottecchia a Cavarzera. Sindaco: «Chiudete le finestre»

Il primo cittadino Pierfrancesco Munari ha lanciato l'allerta

Venezia, incendio alla Bottecchia, azienda leader per la produzione di biciclette. Il sindaco: «Chiudete le finestre»
3 Minuti di Lettura
Domenica 25 Settembre 2022, 17:33 - Ultimo aggiornamento: 27 Settembre, 10:02

Vasto incendio a Venezia, nella sede della Bottecchia, azienda leader nella produzione di biciclette da competizione.

Devastata la storica fabbrica di Cavarzere che porta il nome di un grande del ciclismo - Ottavio Bottecchia, primo italiano a vincere il Tour de France, nel 1924 - ed è tra i leader mondiali delle bici da corsa. L'opera dei vigili del fuoco, intervenuti con squadre e rinforzi da tutto il Veneto, non è ancora conclusa, ma il rischio di un disastro pare essere ormai superato.

L'azienda di domenica non è in attività, e nessuna persona è rimasta coinvolta. Ancora un mistero, invece, la causa delle fiamme, sprigionatesi verso le 16, quando dai capannoni bianchi gli abitanti di Cavarzere hanno visto alzarsi una gigantesca nuvola di fumo, ben presto diventata visibile a molti chilometri di distanza. Subito sono arrivati i primi camion e le autopompe dei vigili del fuoco, prima dai distaccamenti di Cavarzere, Adria, Piove di Sacco, Mestre, poi da Padova e Rovigo, e via via da altri comandi della regione.

Il sindaco di Cavarzere, con una ordinanza, ha fatto blindare la zona intorno alla fabbrica, e invitato i suoi concittadini a stare chiusi in casa. Nel tardo pomeriggio è arrivata anche un pò di pioggia, che unita agli sforzi dei pompieri ha contribuito ad abbassare un poco la violenza del rogo e le dimensioni del 'fungò nero sopra la zona. Sul posto sono accorsi anche i titolari dell'azienda.

«Bottecchia» è stata da poco acquisita da un altro marchio storico dell'imprenditoria veneta, la Fantic Motor, famoso negli anni Sessanta per il mitico Caballero, e per tanti altri modelli da enduro e trial, che da tempo ha affiancato la produzione di moto a quella di bici elettriche. Le analisi dell'aria, eseguite dal gruppo Nbc dell'agenzia ambientale Arpav, dovranno dire nelle prossime ore se sussistono rischi per la popolazione. Bottecchia è una delle maggiori aziende italiane del settore delle biciclette di qualità (bici da corsa, mtb e eBikes), e dal punto di vista industriale è fondamentale per l'economia del cavarzerano. Fondata negli anni venti dal primo italiano vincitore del Tour de France, Ottavio Bottecchia, vanta una lunga storia di successi sportivi: campioni come Gianni Motta, Beppe Saronni, Rudi Altig (vincitore del mondiale su strada del 1966), Greg Lemond (trionfatore della Grande Boucle nel 1989) e più recentemente Stefano Garzelli, hanno contribuito a farne un marchio leggendario nella storia del ciclismo internazionale.

Castel Gandolfo, 4 auto in fiamme nel quartiere Pavona Laghetto

Il Sindaco: «Chiudete le finestre»

Su Facebook, il sindaco Pierfrancesco Munari condivide la foto della colonna di fumo e lancia l'allerta: «Invito tutti i cittadini a chiudere le finestre e ad evitare di avvicinarsi al rogo, in attesa di capire se vi è un rischio per la salute pubblica. Si prega massima collaborazione».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA