COPRIFUOCO

Covid, in Veneto nuovo record di contagi: 1.325 positivi e 19 morti in più. Zaia: «Meglio la mascherina del lockdown»

Giovedì 22 Ottobre 2020
Covid, in Veneto nuovo record di contagi: 1.325 positivi e 19 morti in più, record a Vicenza

Luca Zaia non può stare troppo tranquillo. Un altro forte balzo in avanti dei contagi Covid infatti colpisce il Veneto, che da ieri registra 1.325 positivi in più. La regione sfiora adesso la soglia psicologica dei 40.000 infetti: sono ad oggi 39.590. Ci sono anche 19 morti in più, per un dato complessivo di 2.301 vittime (tra ospedali e case di riposo) dall'inizio dell'epidemia. Lo riferisce il bollettino della Regione. «Pensare di fermare i passaggi tra regioni vuol dire fare il lockdown. Meglio la mascherina per i cittadini, anzichè pensare ai confini delle regioni o ai mini-lockdown per mettersi il cuore in pace», ha detto Zaia. «Se fermo i passaggi tra regioni devo bloccare tutto, decidere che la mia comunità è la più sana delle altre, mettere una campana di vetro - ha argomentato Zaia - Come posso accettare che mi arrivi un cittadino da Francia o Germania e mettere una barriera sulla Lombardia o sulla Campania ?. È un fatto psicologico, ma è limitativo da un punto di vista epidemiologico».

Covid, Zaia: «Veneto, al via il nuovo piano di salute pubblica: 1.000 posti in terapia intensiva». Nessun coprifuoco

Covid Veneto, bollettino: 800 nuovi contagi, picco della seconda ondata. Nove i morti

Luca Zaia diretta: «Non c'è emergenza, il 97% non ha sintomi, evitare psicosi e nuovo lockdown»

Vicenza, con +315, è la provincia che ha registrato l'aumento maggiore da ieri. Crescono nettamente i ricoveri in ospedale: sono 588 (+64) i pazienti nei reparti non critici, mentre è stabile il numero delle terapie intensive, 66. I casi attualmente positivi salgono a 12.608.

Video

 

Ultimo aggiornamento: 16:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA