Vaccino ai turisti, il presidente Giani frena: «Prima i toscani»

Vaccino ai turisti, il presidente Giani frena: «Prima i toscani»
2 Minuti di Lettura
Lunedì 7 Giugno 2021, 11:52 - Ultimo aggiornamento: 16:25

Vaccino ai turisti? Prima i toscani, dice il presidente della regione Toscana Eugenio Giani che oggi annuncia anche il nuovo punto di somministrazione all'interno del circuito del Mugello. «Noi abbiamo un sistema di vaccinazione che sta funzionando, e quindi andiamo avanti con quello. Quando arriveranno i veri periodi estivi ci renderemo bene conto anche come aprirsi ad altre figure come i turisti che vengono in Toscana e hanno necessità di fare la seconda dose. Ne parleremo al momento giusto, sicuramente terremo un atteggiamento costruttivo con quello che ci verrà detto dal ministero ma io prima di tutto voglio vaccinare i toscani», ha detto Giani che ricorda gli imponenti flussi turistici della Toscana: 50 milioni di persone all'anno. Il presidente si era già lamentato recentemente sui troppi pochi vaccini ricevuti. Sempre sui social, domenica 6 giugno, aveva scritto che la Toscana riceve meno vaccini di quanti ne potrebbe somministrare. 

 «Non dobbiamo dimenticarci - ha aggiunto Giani - che noi in Toscana siamo una regione di 3.668.000 abitati, ma arrivano 50 milioni di turisti l'anno. In una regione come la Toscana questo sistema della flessibilità vaccinale dovrà essere ben ponderato e lo concorderemo con il generale Figliuolo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA