COVID

Vaccino Pfizer ai parenti: indagati 15 medici e infermieri a Oristano

Mercoledì 14 Aprile 2021
Vaccino Pfizer ai parenti: indagati 15 medici e infermieri a Oristano

Hanno iniettato il vaccino Pfizer ai propri parenti e ora sono indagatiI Carabinieri dei Nas stanno notificando dalle prime ore di stamattina gli avvisi di garanzia a 15 persone per l'inchiesta della Procura di Oristano sui 'furbetti dei vaccini: 15 le persone coinvolte, tra medici e infermieri, indagate per abuso d'ufficio e peculato, per aver somministrato il vaccino Pfizer a propri familiari, abusando della propria posizione.

 

Vaccino, caccia alla fiala nel dark web: così si rischia la vita per un'illusione

Vaccino, il racket dei falsi Pfizer: Interpol lancia l’allarme

 

Le indagini

 

La Procura di Oristano ha aperto un'inchiesta dopo l'informativa dei Nas sulle irregolarità nella somministrazione dei vaccini ad alcune categorie di professionisti a discapito di anziani e persone fragili, irregolarità emerse a fine marzo dopo la visione dei documenti della Assl relativi agli elenchi e ai certificati vaccinali. Le indagini si sono concentrate sul Punto vaccinale territoriale di Oristano, dvoe operavano i 15 indagati. Le irregolarità sono state scoperte dagli specialisti dell'Arma consultando gli elenchi e i certificati vaccinali. E ce ne potrebbero essere altre. La procura sta verificando anche altri soggetti che avrebbero ottenuto il vaccino senza averne diritto.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 12:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA