GOVERNO

Ustica 40 anni dopo, Bonfietti: «Il governo si impegni a far emergere la verità, Fico: «Dev'essere questione di Stato» I nomi delle 81 vittime

Sabato 27 Giugno 2020
2
Ustica 40 anni dopo, Bonfietti: «Il governo si impegni a far emergere la verità

Strage di Ustica, «è assolutamente necessaria una totale e determinata azione dell'esecutivo e delle istituzioni del nostro Paese, perché facciano sentire il bisogno di verità, soprattutto a difesa della dignità nazionale. Questa la richiesta e l'impegno per questi 40^ anniversario». Così Daria Bonfietti, presidente dell'Associazione dei parenti delle vittime, nel corso del suo intervento a Palazzo D'Accursio, a Bologna, durante la cerimonia per il quarantesimo anniversario della strage di Ustica. Alla cerimonia partecipa anche il presidente della Camera Roberto Fico.

Ustica, Mattarella: «I Paesi alleati collaborino alla verità»
Quaranta anni fa la strage di Ustica: 81 morti, i misteri di Carlo Nordio
Strage di Ustica, i pm ascoltano il giornalista Fabrizio Colarieti del sito-inchiesta stragi80.it


(disegno di Emilio Laguardia)

«Crediamo a un ruolo determinante del ministero della Giustizia per la gestione delle rogatorie internazionali e per questo chiediamo al ministro Bonafede sforzi ulteriori, mentre gli riconosciamo l'impegno preso per la digitalizzazione di tutti gli atti relativi alla vicenda di Ustica». Così Daria Bonfietti, presidente dell'Associazione dei parenti delle vittime, nel corso del suo intervento a Palazzo D'Accursio, a Bologna, durante la cerimonia per il quarantesimo anniversario della strage di Ustica.
 

 

Bonaccini
Per il presidente dell'Emilia-Romagna, «la verità giudiziaria ci è già stata consegnata oltre vent'anni fa, affermando che l'aereo è stato abbattuto in un atto di guerra in cui sono stati violati i confini italiani. Responsabilità si stanno confermando anche in sede civile. Eppure oggi, dopo quarant'anni senza spiegazioni definitive - ha sottolineato - sulla strage di Ustica continuano a gravare tanti misteri e reiterati tentativi di depistaggio e noi ci ritroviamo ancora una volta a chiedere con forza che vi sia l'impegno instancabile di tutti, dalle istituzioni alla politica, alla diplomazia, per togliere il velo sulle assurde zone d'ombra che ancora permangono su questo episodio drammatico». Infine Bonaccini ha ringraziato Daria Bonfietti e l'Associazione dei familiari delle vittime, «a cui va la nostra vicinanza e massima disponibilità, per non aver mai perso la speranza e la forza di combattere per la verità, così come voglio ringraziare la stampa che in questi anni, e anche di recente, non ha mai cessato di occuparsi del caso. Uno stimolo per tutti noi, per chi crede con forza che la verità completa su Ustica possa certo non cancellare - ha concluso - ma almeno attenuare uno dei momenti più bui della storia del nostro Paese, facendo prevalere lo Stato di diritto, collante del convivere civile».

Merola: atto di guerra
Ustica «è stato un atto di guerra in tempo di pace, un fatto molto grave». Così il sindaco di Bologna, Virginio Merola, nel corso del suo intervento a Palazzo D'Accursio, durante la cerimonia per il quarantesimo anniversario della strage di Ustica. «Ed è per questo motivo - sottolinea il sindaco - questa comunità, i parenti e i cittadini di Bologna non vi lasceranno in pace fino a che non ci sarà una verità completa». Chiediamo al nostro Governo: aiuti questa comunità a identificare gli aerei attorno al Dc9. Diamo un'identità e delle bandiere a tutto ciò che era in volo la notte del 27 giugno».

Fico: questione di Stato
«Ustica è una ferita immensa per tutto il nostro Paese. Deve essere una questione di Stato e tutto lo Stato deve sentire il senso profondo di questa ferita. Noi siamo un Paese grande, una Repubblica forte, ma su questa vicenda dobbiamo fare tutti molto di più. «Ci sono pezzi del nostro Stato che sanno cosa è successo, credo sia arrivato il momento da parte di qualcuno, anche all'interno dei nostri servizi, di parlare e dire la verità» Lo ha detto il presidente della Camera, Roberto Fico, alla commemorazione della strage di Ustica a palazzo D'Accursio a Bologna.
 

Le 81 vittime
Andres Cinzia (24), Andres Luigi (32), Baiamonte Francesco (55), Bonati Paolo (16), Bonfietti Alberto (37), Bosco Alberto (41), Calderone Maria Vincenza (58), Cammarata Giuseppe (19), Campanini Arnaldo (45), Casdia Antonio (32), Cappellini Antonella (57) anni, Cerami Giovanni (34), Croce Maria Grazia (40), D’Alfonso Francesca (7), D’Alfonso Salvatore (39), D’Alfonso Sebastiano (4), Davì Michele (45), De Cicco Giuseppe Calogero (28), De Dominicis Rosa (Allieva Assistente di volo Itavia) (21), De Lisi Elvira (37), Di Natale Francesco (2), Diodato Antonella (7), Diodato Giuseppe (1), Diodato Vincenzo (10), Filippi Giacomo (47), Fontana Enzo (Copilota Itavia) (32), Fontana Vito (25), Fullone Carmela (17), Fullone Rosario (49), Gallo Vito (25), Gatti Domenico (Comandante Pilota Itavia) (44), Gherardi Guelfo (59), Greco Antonino (23), Gruber Berta (55), Guarano Andrea (37), Guardì Vincenzo (26), Guerino Giacomo (19), Guerra Graziella (27), Guzzo Rita (30), Lachina Giuseppe (58), La Rocca Gaetano (39), Licata Paolo (71), Liotta Maria Rosaria (24), Lupo Francesca (17), Lupo Giovanna (32), Manitta Giuseppe (54), Marchese Claudio (23), Marfisi Daniela (10), Marfisi Tiziana (5), Mazzel Rita Giovanna (37), Mazzel Erta Dora Erica (48), Mignani Maria Assunta (30), Molteni Annino (59), Morici Paolo (Assistente di volo Itavia) (39), Norrito Guglielmo (37), Ongari Lorenzo (23), Papi Paola (39), Parisi Alessandra (5), Parrinello Carlo (43), Parrinello Francesca (49), Pelliccioni Anna Paola (44), Pinocchio Antonella (23), Pinocchio Giovanni (13), Prestileo Gaetano (36), Riina Andrea (24), Reina Giulia (51), Ronchini Costanzo (34), Siracusa Marianna (61), Speciale Maria Elena (55), Superchi Giuliana (11), Torres Pierantonio (32), Tripiciano Giulia Maria Concetta (45), Ugolini Pierpaolo (33), Valentini Daniela (29), Valenza Giuseppe (33), Venturi Massimo (31), Volanti Marco (26), Volpe Maria (48), Zanetti Alessandro (18), Zanetti Emanuele (39), Zanetti Nicola (6).

Ultimo aggiornamento: 13:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA