ROMA

Ebraismo, donne con le mani in pasta al Pitigliani: “Prepariamo insieme il pane” per il dialogo tra le religioni

Mercoledì 5 Febbraio 2020
La challah, il tipico pane ebraico
Simbolo del focolare e della famiglia, delle tradizioni e della condivisione, il pane da sempre è il principale elemento presente sulle nostre tavole. È il cibo che unisce nel quotidiano, nelle feste e nelle celebrazioni rituali. L’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, insieme al Tavolo Interreligioso di Roma e al Centro Ebraico Italiano Il Pitigliani, intende celebrare il pane con un evento speciale, interamente declinato al femminile: tante donne “con le mani in pasta”, unite nella produzione dell’alimento più antico. "Prepariamo insieme il pane" si svolgerà giovedì 6 febbraio alle 18, nella sede del Pitigliani.

Si preparerà la challah, il pane ebraico del Sabato. Ma ad essere impastati saranno anche i pani di tutte le altre principali tradizioni culturali e religiose. L'evento è fortemente voluto dalla presidente Ucei Noemi Di Segni, che in una recente intervista con l'Osservatore Romano ha affermato:
«Invece di un tavolo interreligioso intorno al quale discutere, ho pensato a una tavola da cucina dove donne di tutte le nazionalità e di diverse religioni fanno il pane. Per trascorrere insieme del tempo, conoscersi e riconoscersi, condividere emozioni, costruire nuovi legami al profumo buono del pane che è l'alimento base dell'umanità, il simbolo stesso della vita». Ultimo aggiornamento: 20:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma