TORINO

Trento, si scaglia contro i carabinieri con un'accetta dopo l'inseguimento: ucciso a colpi di pistola

Venerdì 9 Aprile 2021
2
Si scaglia contro i carabinieri con un'accetta dopo l'inseguimento, ucciso a colpi di pistola

Un incredibile inseguimento che ha avuto un epilogogo tragico in Trentino a Pilcante, frazione di Ala, in provincia di Trento. Un uomo è stato ucciso da un proiettile esploso dall'arma di ordinanza di un carabiniere. L'uomo, un pregiudicato di 44 anni, non si sarebbe fermato all'alt dei militari durante un controllo stradale. È quindi scattato un inseguimento e il 44enne si è dileguato. I carabinieri sono comunque riusciti a risalire alla sua abitazione e si sono presentati alla porta: l'uomo li avrebbe accolti impugnando un'accetta e poi si sarebbe scagliato sull'auto e sui militari. In questo frangente uno dei carabinieri ha esploso un colpo che l'ha ucciso.

Roma, investita dall'auto pirata: mamma Angela muore a 46 anni

La scientifica sta facendo accertamenti in seguito alla morte dell'uomo, la cui dinamica esatta resta ancora da chiarire. Secondo le prime informazioni dei carabinieri, il 44enne - che viveva con la madre di 80 anni - avrebbe impugnato un'accetta e si sarebbe scagliato prima verso l'auto pattuglia, danneggiandola, e poi verso gli stessi militari.

 

Ultimo aggiornamento: 21:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA