Uccise il ladro a fucilate nel suo locale, La Procura di Lodi fa appello contro l'assoluzione di Mario Cattaneo

Mercoledì 24 Giugno 2020
1
Uccise il ladro a fucilate nel suo locale, La Procura di Lodi fa appello contro l'assoluzione di Mario Cattaneo

Uccise il ladro a fucilate nel suo locale, ora la Procura di Lodi fa appello contro l'assoluzione di Mario Cattaneo. La procura della Repubblica di Lodi, infatti, ha presentato appello alla sentenza di primo grado del 24 gennaio scorso che aveva visto assolto «perché il fatto non sussiste» Mario Cattaneo, l'oste-tabaccaio di Casaletto Lodigiano dal cui fucile, la notte del 10 marzo 2017, partì una rosa di pallini che colpì e ammazzò Petre Ungureanu, un cittadino romeno che con complici si era introdotto nel suo locale per rubare. Si riaprirà così, stavolta in Corte d'Appello, la vicenda che ha sollevato anche un ampio dibattito in tema di legittima difesa.

Sparò e uccise il ladro, assolto l'oste di Lodi: «Quella sera potevo morire io»

Uccise il ladro, assolto l'oste di Casaletto Lodigiano. Mario Cattaneo in lacrime: «Sono distrutto»

 

Ultimo aggiornamento: 19:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA