Agenti uccisi a Trieste: bimbo lascia il modellino di una moto polizia davanti alla Questura

Domenica 20 Ottobre 2019 di E.B.
Agenti uccisi a Trieste: bimbo lascia il modellino di una moto polizia davanti alla Questura

Un modellino di una moto della polizia è stato collocato questa mattina all'esterno dell'ingresso principale della Questura di Trieste da parte di un bimbo, accompagnato dai genitori, che hanno voluto così ricordare Matteo Demenego e Pierluigi Rotta. E in tanti, sia ieri che durante la mattinata, si fermano in silenzio.  Si ricorda che è stato attivato presso la BNL Trieste un conto corrente intestato alla Questura di Trieste sul quale si possono effettuare bonifici per donazioni a favore delle famiglie Demenego e Rotta utilizzando l’IBAN IT 34 H 01005 02200000000007717.

I feretri degli agenti Demenego e Rotta in partenza da Trieste e in arrivo a Ciampino

Ultimo saluto a Rotta. La salma di Pierluigi Rotta, il poliziotto ucciso nella questura di Trieste con il collega Matteo Demenego, ha fatto ingresso nella Chiesa della Sacra Famiglia di Lago Patria a Giugliano, dove vive la sua famiglia d'origine, salutata da un lungo applauso del migliaio di presenti e dai picchetti di onore della Polizia e di tutti i corpi militari dello Stato. In chiesa nelle prime file oltre ai familiari il vicecapo della Polizia Antonio De Iesu, il questore di Napoli Alessandro Giuliano, il prefetto Carmela Pagano. La celebrazione liturgica viene officiata dai vescovi di Aversa e Pozzuoli.​

Ultimo aggiornamento: 17:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma