Milano, marijuana in casa: a processo il trapper DrefGold. Lui: «Era la mia scorta estiva»

Domenica 25 Agosto 2019
Davanti al giudice si è giustificato in modo singolare: «Sono un consumatore conclamato di cannabis in quantità massicce», ha detto il trapper milanese DrefGold, all'anagrafe Elia Specolizzi, 22 anni. Due giorni fa è stato arrestato a Milano perché la polizia ha trovato a casa sua oltre 100 grammi di marijuana e hashish, insieme a 12mila euro in contanti. «Non spaccio, quella era la mia scorta personale per l'estate e quei soldi li ho guadagnati col mio lavoro», si è difeso il 22enne in aula. Il giudice delle direttissime ha convalidato l'arresto per detenzione ai fini di spaccio, ma ha deciso di non applicare la custodia cautelare: ha disposto per il trapper l'obbligo di firma, mentre il pm aveva chiesto i domiciliari. Intanto è stato fissato il processo: DrefGold dovrà tornare in aula il 12 settembre.

Il cantante è diventato famoso l'anno scorso, con il suo primo album, "Kanaglia", e vanta collaborazioni con grossi nomi della scena trap, come Sfera Ebbasta e Capo Plaza. Venerdì scorso la polizia è arrivata nel suo appartamento a Pero (Milano), perché alcuni vicini avevano segnalato la presenza di un gruppo di ragazzi rumorosi e odore di marijuana. Da qui la perquisizione e l'arresto. «Il quantitativo trovato - ha spiegato l'avvocato Niccolò Vecchioni - è compatibile con l'uso personale, che lui rivendica come vizio, e abbiamo prodotto documentazione per dimostrare che quei soldi vengono dalla sua attività, perché guadagna molto e non ha bisogno di spacciare». E ancora: «Quel capannello di ragazzi sotto casa era un gruppo di fan che da tutta l'estate, in pratica, staziona là in cerca di autografi e di esibizioni estemporanee sue e di altri artisti che vanno spesso a trovare il mio assistito». Ora la parola passerà al giudice nel processo, mentre la difesa è convinta che riuscirà ad ottenere l'assoluzione
Ultimo aggiornamento: 26 Agosto, 08:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma