Torino, operaio in prova morto sul lavoro: è caduto dal cestello ed è rimasto schiacciato

L'incidente in via Caprera 46, presso l'istituto Maria Consolatrice

Torino, operaio morto sul lavoro: è rimasto schiacciato da un cestello durante il rifacimento di una facciata
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 26 Gennaio 2022, 17:28 - Ultimo aggiornamento: 28 Gennaio, 09:11

Incidente sul lavoro a Torino. Un operaio di 43 anni, di origini brasiliane, è morto presumibilmente schiacciato tra un cestello e un balcone durante i lavori di rifacimento della facciata: trasportato in condizioni gravissime, con un politrauma, all'ospedale Cto, è morto poco dopo l'arrivo. L'incidente è avvenuto in via Caprera 46, presso l'istituto Maria Consolatrice, nel quartiere Santa Rita. Sul posto Vigili del Fuoco, Carabinieri, ispettori dello Spresal. Sulla dinamica sono in corso accertamenti. L'operaio stava effettuando una manutenzione di una facciata ma sembra sia rimasto schiacciato tra il cestello e un balcone. La dinamica è ancora tutta in via di accertamento.

Lorenzo Parelli, morto a 18 anni durante lo stage: il datore di lavoro indagato per omicidio colposo

 

Operaio era in prova: «Parlando del lavoro gli brillavano gli occhi»

Era in prova da tre settimane, e sperava di essere assunto, l'operaio 43enne di origini brasiliane morto oggi pomeriggio in un cantiere edile di Torino. La vittima, racconta una conoscente accorsa sul luogo dell'incidente, «abitava a Milano, ma era a Torino per lavorare al cantiere. Era ospite di mia figlia - aggiunge tra le lacrime - e quando parlava del suo lavoro gli brillavano gli occhi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA