Torino, incinta al nono mese si toglie la vita lanciandosi dal nono piano. Il marito: «Distrutta dal lavoro»

Era una commercialista, nessuna spiegazione del tragico gesto

Torino, donna incinta al nono mese si toglie la vita lanciandosi dalla finestra
3 Minuti di Lettura
Sabato 29 Gennaio 2022, 09:51 - Ultimo aggiornamento: 30 Gennaio, 09:51

Stava per diventare mamma e giovedì, il 27 gennaio, avrebbe compiuto 37 anni. Ma il giorno prima ha deciso di togliersi la vita, lanciandosi dal nono piano con suo figlio in grembo. Una vicenda terribile, sulla quale gli investigatori stanno provando a fare luce. La storia arriva da Torino. La donna, Giuliana Tosco, viveva in un palazzo al nono piano, in piazza Adriano. Stando alle ricostruzioni, prima di compiere l'insano gesto stava parlando con una collega (era una commercialista), che a un certo punto della conversazione non l'ha più sentita parlare.

Benevento, morto bimbo di 4 mesi: era ricoverato per trauma cranico, la Procura ascolta i genitori

Serena Mollicone, oggi in aula l'esperta dei cold case che ha esaminato la salma riesumata

Torino, donna incinta suicida

Quando sono intervenuti i sanitari non c'era più niente da fare. In casa è stata ritrovata una lunga lettera, con molte indicazioni lavorative per i colleghi. Niente che desse una spiegazione al folle gesto. Secondo gli inquirenti potrà comunque essere preziosa per arrivare alla verità. Secondo la ricostruzione degli investigatori, che stanno interrogando chi la conosceva, era molto stanca e lavorava troppo, nonostante la nascita imminente del figlio. Aveva un compagno, il padre del bambino e una famiglia che le voleva bene. Il sospetto è che la donna si sia sentita in qualche modo soverchiata dagli impegni, quelli lavorativi e quelli futuri, familiari.

 

«Il lavoro l'ha travolta. Mia moglie amava tantissimo la sua professione. Lo faceva con passione ma lavorava troppo. Non sapeva dire di no. Questo l'ha distrutta». A parlare è il marito della donna, Giuliana Tosco, commercialista, incinta al nono mese, che mercoledì sera – 26 gennaio – a 36 anni (il giorno dopo ne avrebbe compiuti 37) si è suicidata. «Temeva di non saper gestire tutto, anche se noi le avevamo garantito tutto l'aiuto possibile, ma lei si sentiva lo stesso soverchiata». aggiunge la suocera a Repubblica. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA