Tommaso Munaro, malore durante un'escursione: ritrovato morto nel bosco il giorno dopo, aveva 46 anni

L'uomo si era allontanato dal camping: il cellulare suonava libero

Tommaso Munaro, malore durante un'escursione: ritrovato morto nel bosco il giorno dopo, aveva 46 anni
2 Minuti di Lettura
Giovedì 1 Settembre 2022, 13:22 - Ultimo aggiornamento: 21:06

Tommaso Munaro, il malore e la morte: è stato rinvenuto oggi senza vita l'escursionista di Ferrara, per il cui mancato rientro da una passeggiata ieri, attorno alle ore 20.00, erano partite le ricerche nell'area attorno al Campeggio Eden di Falcade (Belluno), nella Valle del Biois. L'uomo, 46 anni, si era allontanato dal camping nel primo pomeriggio, senza dare indicazioni sulla destinazione, con il cellulare che suonava libero. Una squadra, che stava perlustrando l'area assegnata dal Centro mobile di coordinamento, verso le 11.20 di oggi (primo settembre) ne ha individuato il corpo a terra nel bosco, 300 metri sopra la strada bianca che entra nella Valle di Focobon. All'origine del decesso appunto, quasi sicuramente un malore.

Malore alla guida, Fabrizio Mossuto si schianta contro un albero e muore sulla Braccianense: aveva 35 anni

Malore mentre fa jogging a Roma, trovato cadavere il giorno dopo nel parco di Centocelle: l'uomo aveva 51 anni

Ottenuto il nulla osta della magistratura, la salma è stata messa su una barella e trasportata fino al carro funebre. Hanno preso parte alla ricerca una settantina di persone del Soccorso alpino di Val Biois, Agordo, Alleghe, Val Pettorina, della Guardia di finanza di Cortina, Auronzo, Passo Rolle, Vigili del fuoco, Carabinieri forestali. L'elicottero della Sezione aerea di Bolzano della Guardia di finanza dotato di Imsi Catcher ha effettuato un sorvolo dell'area, così come i droni dei Vigili del fuoco provvisti del medesimo sistema di individuazione degli apparecchi cellulari, e infine numerose unità cinofile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA