Terremoto a Pozzuoli di 2.7 avvertito a Napoli e ai Campi Flegrei. «Udito un boato»

Terremoto a Pozzuoli di 2.7 avvertito a Napoli e ai Campi Flegrei. «Udito un boato»
2 Minuti di Lettura
Domenica 20 Dicembre 2020, 00:25 - Ultimo aggiornamento: 14:25

Terremoto, notte di paura a Pozzuoli e Napoli per uno sciame sismico in serata che ha interessato tutta l'area flegrea. La scossa più forte, alle 22.54 di magnitudo 2.7 a profondità di soli 2 chilometri, è stata avvertita distintamente a Pozzuoli nell'area della Solfatara, ma anche ad Agnano, Bagnoli, Fuorigrotta e in generale in tutto il quadrante ovest di Napoli. Molti cittadini (alcuni sono scesi nelle strade soprattutto a Pozzuoli) affermano di aver udito un boato.

Terremoto a Reggio Calabria di 3.9 avvertito nel sud della regione (e anche a Messina)

Terni, lieve scossa di terremoto avvertita dalla cittadinanza

In precedenza, una scossa di magnitudo 2,1 ad una profondità di 2,3 kmera stata avvertita distintamente, intorno alle 22.54 dalla popolazione nell'area flegrea. In particolare nella zona della Solfatara, Pozzuoli alta e l'area costiera tra Pozzuoli e Bagnoli. Epicentro sulla dorsale Solfatara Agnano Pisciarelli. Gli eventi, legati al fenomeno del bradisismo flegreo, sono stati preceduto da una trentina di movimenti di entità minore, succedutisi nell'arco della giornata. Il suolo flegreo è in una fase ascensionale, costantemente monitorato dall'INGV, che comporta eventi sismici. L'ultimo evento avvertito dalla popolazione non solo di Pozzuoli ma anche dei comuni limitrofi si era verificato nella serata dello scorso 2 dicembre con intensità 1,9.

© RIPRODUZIONE RISERVATA