La morte di Sissy, spunta una lettera segreta: «Casi gravi in carcere»

Giovedì 24 Gennaio 2019

L'ha trovata papà Salvatore, mettendo a posto i cassetti della figlia Maria Teresa, per tutti Sissy, dopo che il 12 gennaio il cuore della 29enne agente di polizia penitenziaria del carcere femminile della Giudecca - in coma dall'1 novembre 2016 per un colpo di pistola esploso nell'ascensore dell'ospedale Civile di Venezia - aveva smesso di battere.

LEGGI ANCHE L'agente era coma da due anni: la sua storia avvolta nel mistero

E quel foglio, una lettera scritta a mano da Sissy Trovato Mazza, in stampatello, ora è parte del fascicolo aperto per induzione al suicidio (contro ignoti) dal sostituto procuratore veneziano Elisabetta Spigarelli. Una lettera in cui emergono particolari sospetti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA