Il Viminale ritira i taser a tutte le forze di polizia: «Difetto di sicurezza»

Giovedì 23 Luglio 2020
2
Il Viminale ritira i taser a tutte le forze di polizia: «Difetto di sicurezza»

Via i taser alle forze dell'ordine. Il ministero dell'Interno ha disposto il ritiro dei dispositivi attualmente assegnati alle forze di polizia in attesa che si concludano le nuove prove tecniche sulle pistole elettriche «a tutela dei cittadini e degli stessi operatori di polizia».

Taser per le forze ordine, domani ok dal consiglio dei ministri: ​l'arma entrerà in dotazione

Pistola elettrica ai vigili urbani, il Comune di Roma non si adegua

Lo riferiscono fonti del Viminale ricordando che l'iter per dotare le forze di polizia dei Taser è iniziato nel 2014 con la costituzione di un tavolo interforze. Il progetto è poi proseguito negli anni successivi con la sperimentazione sul territorio e successivamente con l'indizione della gara per il loro acquisto. Proprio al termine della gara la commissione di aggiudicazione «ha proposto l'esclusione dell'unica azienda costruttrice che si era presentata per difetto dei requisiti minimi di sicurezza previsti dal capitolato tecnico». Per questo, concludono dal ministero, mentre sono ancora in corso le nuove prove, è stato disposto il ritiro dei Taser «a tutela dei cittadini e degli stessi operatori di polizia».
 

Ultimo aggiornamento: 24 Luglio, 08:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA