Superbonus, in arrivo semplificazioni su condomini e alberghi: cosa prevede la bozza del decreto

Superbonus, in arrivo semplificazioni su condomini e alberghi
3 Minuti di Lettura
Martedì 27 Aprile 2021, 16:10 - Ultimo aggiornamento: 16:35

Il superbonus sarà più semplice per i condomini che potranno accedere agli incentivi anche se hanno in corso domande di condono edilizio. Questo è quanto specificato in una bozza del decreto legge semplificazioni in merito alla competenza del ministero della Transizione ecologica.

Riqualificazione energetica e sismica, accordo Eni gas e luce-Legacoop-Harley&Dikkinson

Se la richiesta di sanatoria verrà respinta scatta però la revoca delle agevolazioni: l'obiettivo della norma è evitare che irregolarità per una singola unità immobiliare impediscano alle altre di acquisire la certificazione di stato legittimo e accedere al Superbonus.

Recovery plan, Draghi avvisa i partiti: «In gioco il nostro futuro, no a interessi di parte»

La bozza

Nella bozza viene anche proposta l'estensione dell'ambito di applicazione del superbonus agli interventi effettuati su alberghi e pensioni. 

Recovery plan, Roma è dimenticata: zero fondi per metro e ferrovie

Azzurra Cancelleri, portavoce del Movimento 5 Stelle in Commissione Finanze, ha accolto favorevolmente le dichiarazioni di Draghi sulle semplificazioni del superbonus nonostante le critiche per il mancato inserimento già nel  Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza della proroga della misura al 2023. «L'impegno assunto oggi dal premier deve tradursi in un provvedimento che agevoli il lavoro di tutti i soggetti interessati dalla norma che operano nel settore dell'edilizia, già messo a dura prova dall'emergenza sanitaria ed economica» Cancelleri ha poi proseguito: «Il superbonus è un provvedimento molto importante per il settore delle costruzioni e per l'ambiente. È necessario adoperarsi non solo per assicurare la proroga al 2023 ma anche per garantire una agevole fruizione della misura grazie alle indispensabili semplificazioni burocratiche».

© RIPRODUZIONE RISERVATA