COVID

Focolaio nel centro sociale per anziani, morte 5 suore (su 55 contagiate)

Mercoledì 14 Ottobre 2020
Focolaio nel centro sociale per anziani, morte 5 suore (su 55 contagiate)

Cinquantacinque sorelle erano risultate positive, cinque di loro sono state uccise dal Covid. Cinque suore hanno perso la vita al centro sociale «Padre Francesco Pianzola» di Mortara, il più grande focolaio in provincia di Pavia. Dopo la morte delle cinque, l'Ats di Pavia sta disponendo il trasferimento della maggior parte delle malate in un centro specializzato.

Quattro postivi ad una festa di matrimonio: la Valfino (ex zona rossa) torna a tremare

«Da domani - spiega il direttore generale Mara Azzi come riferisce Sir - il maggior numero possibile sarà trasferito in una struttura di degenza, una soluzione che si è resa necessaria in relazione all'elevato numero di operatori positivi, che pone un problema di continuità nell'assistenza». «Non c'è stato alcun campanello d'allarme - spiega Azzi - fino a quando non si sono manifestati i sintomi in contemporanea in più persone».

Lo scorso aprile erano state due le suore ospiti della Casa di San Bernardino delle Suore Francescane di Maria di Porano (Terni), che il virus aveva ucciso. Una terza e una quarta erano invece decedute prima di loro, malate e in gravi condizioni ancor prima che tutte e 39 le suore ospiti del convento che era di fatto una residenza per anziane suore, malate e bisognose di cure, si isolasse dal resto del mondo.

Ultimo aggiornamento: 19:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA