La studentessa 18enne aggredita dal nigeriano: «Urlavo sul bus ma nessuno mi aiutava»

Venerdì 5 Aprile 2019 di Marco Aldighieri
16
La studentessa 18enne aggredita dal nigeriano: «Urlavo sul bus ma nessuno mi aiutava»

Un anno di condanna, con la sospensione della pena, per tentata violenza sessuale ai danni di una studentessa di 18 anni. È questa la pena inflitta ieri dai giudici del Tribunale collegiale al profugo nigeriano di 24 anni Joseph Adagbonyin all'epoca dei fatti, era il gennaio del 2017, ospite del centro di accoglienza di Bagnoli di Sopra (provincia di Padova). Il pubblico ministero Roberto Piccione, titolare delle indagini, aveva chiesto un anno e sei mesi di carcere. È stata scioccante la testimonianza in aula della vittima: «Mi ha aggredita all'interno della corriera e nessuno dei passeggeri è intervenuto per aiutarmi». 

Palpeggia la ragazzina sola al bar: sotto accusa un 80enne


 

Ultimo aggiornamento: 13 Aprile, 11:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

E i topi brindano ai 100 giorni senza assessore all’ambiente

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma