Studente fuma uno spinello, sviene e sbatte la testa: morto dopo 15 giorni di coma

Venerdì 4 Ottobre 2019
Studente fuma uno spinello, sviene e sbatte la testa: morto dopo 15 giorni di coma

TREVISO - È morto il diciannovenne Vasile Lucut, il ragazzo che si era sentito male ed era caduto sbattendo violentemente la testa a terra 15 giorni fa dopo aver fumato una "canna" il 17 settembre scorso, a Mogliano Veneto, tra piazza Saragat e il parco Arcobaleno. Da allora era entrato in coma. Il giovane è spirato all'ospedale Ca' Foncello di Treviso, al momento del ricovero le sue condizioni erano già apparse gravissime. La Procura o la famiglia adesso dovranno chiedere che venga eseguita l'autopsia per determinare la causa esatta del decesso.

Sgridato per gli spinelli, ragazzo si uccide a Roma. Il papà: «Un chiarimento come tanti, non mi do pace»

Cosa è successo. Il 19enne, ex studente dell'Istituto professionale Alberini, stava fumando lo spinello quando all'improvviso ha accusato un malore ed è svenuto, sbattendo la testa, va ricordato che il giovane aveva problemi di natura cardiaca. Un passante ha subito chiamato il 118, contemporaneamente sul posto sono arrivati anche i carabinieri. I sanitari hanno praticato a Vasile Lucut un massaggio cardiaco ed il ragazzo è stato trasportato in ospedale. Purtroppo non ce l'ha fatta.

Ultimo aggiornamento: 17:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma