Catania, corruzione in esproprio terreni a Sigonella: arrestati funzionari pubblici

Le indagini dell'operazione chiamata "Extra base" sono state condotte in Sicilia, Puglia e Lazio

Catania, corruzione in esproprio terreni a Sigonella: arrestati funzionari pubblici
2 Minuti di Lettura
Sabato 16 Ottobre 2021, 07:34

Corruzione, arrestati funzionari pubblici in Sicilia, a Sigonella. Lì, nella zona della base militare, dei funzionari pubblici sono stati fermati dalla Guardia di finanza di Catania per istigazione alla corruzione nell'ambito della procedura di esproprio per pubblica utilità di terreni adiacenti alla base militare di Sigonella. Nei loro confronti è stata eseguita un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip.

Mafia, colpo al clan Vitale: 85 arresti. In carcere anche sorella dei boss e agente penitenziario corrotto

Catania, concorsi truccati all'Università: chiesto rinvio a giudizio per 50 indagati

Indagini, coordinate dalla Procura distrettuale di Catania, sono state condotte in Sicilia, Puglia e Lazio. Sull'operazione, denominata "Extra base", il procuratore Carmelo Zuccaro terrà una conferenza stampa, alle 10.30, nella sede del nucleo di Polizia economico-finanziaria a Catania.

© RIPRODUZIONE RISERVATA