La seggiovia resta bloccata, passeggero si lancia nel vuoto come nel film horror Frozen

Domenica 30 Dicembre 2018
Seggiovia bloccata, passeggero si lancia come nel film horror Frozen
Nord della Lombardia sferzato dal vento, che ha raggiunto anche picchi di 100 km orari. Nel bergamasco un albero è caduto sui cavi della seggiovia delle piste da sci a Spiazzi di Gromo, bloccando per circa un'ora l'impianto di risalita sul quale si trovavano una ventina di sciatori. 

LEGGI ANCHE Incendio al circo, va a fuoco un camper: paura e danni ma nessun ferito

Paura per le persone rimaste sospese in aria, ma solo un ferito - un passeggero che si è lanciato dal seggiolino - grazie al pronto intervento dei tecnici del soccorso alpino, dei vigili del fuoco e dell'elisoccorso del 118. I fatti si sono verificati intorno alle 15. A causa del forte vento che per ore ha battuto l'alta valle Seriana un albero è caduto sui cavi dell' impianto, bloccandolo. Subito sono scattate le operazioni di soccorso, che si sono protratte per circa un'ora.

Paura per gli sciatori rimasti bloccati, al freddo e nel vuoto, mentre in zona continuava a sferzare il vento. Uno dei passeggeri si è lasciato cadere dalla seggiovia a bassa quota: un gesto che gli è costato la frattura di un femore. Conclusa l'emergenza l'impianto è stato fatto ripartire con un motore diesel ausiliario e quindi evacuato. Disagi per il forte vento si sono registrati anche in altre zone della Lombardia. I Vigili del fuoco sono stati impegnati in diversi paesi sul lago di Como, come Vercana e Domaso, in numerosi interventi dovuti a tetti scoperchiati, insegne pubblicitarie abbattute e alberi caduti sulle strade o pericolanti per le violente raffiche.

La navigazione sul lago è stata a lunghi tratti sospesa. Il vento ha causato pesanti disagi anche in provincia di Lecco. Nel settore rivierasco del Lago di Como, in via precauzionale, è stata chiusa la Provinciale 72 tra Bellano e Varenna. La zona lo scorso novembre era stata interessata da uno smottamento con conseguente chiusura per i lavori di messa in sicurezza. Il timore di una nuova frana ha consigliato la chiusura dell'arteria. In Valsassina, sempre a causa del forte vento, con raffiche che hanno anche superato i cento all'ora, sono stati chiusi gli impianti della stazione sciistica dei Piani di Bobbio, sopra Barzio (Lecco), collegata anche con la Valtorta, in provincia di Bergamo.

Chiusa pure la funivia di risalita dal versante lecchese, poi riaperta nel primo pomeriggio per consentire di riportare a valle gli sciatori. C'è chi invece ha optato per il ritorno a piedi. Sempre in provincia di Lecco, numerosi gli interventi dei Vigili del fuoco, soprattutto per la caduta di rami e piante. Infine un incendio boschivo è scoppiato in località Montemezzo, nel Comasco. Una persona si è ustionata agli arti nel tentativo di spegnere le fiamme, mentre il 118 ha soccorso alcune persone intossicate dal fumo in un agriturismo.
Ultimo aggiornamento: 19:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Più pulito della barba umana», è la rivincita del manto canino

di Marco Pasqua

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma