Covid, Galli contro Zangrillo: «I suoi messaggi sono sbagliati. Non è un virologo»

Covid, Galli contro Zangrillo: «I suoi messaggi sono sbagliati. Non è un virologo»
2 Minuti di Lettura

Aperturisti e contrari. Il dibattito non è solo all'interno della maggioranza, con la questione del coprifuoco che agita l'esecutivo, ma anche nei salotti televisivi e sui social. Stavolta lo scontro è tra l'infettivologo Massimo Galli e il professor Alberto Zangrillo. A scatenare l'ira del primo è il tweet del secondo, noto anche perché medico di Silvio Berlusconi e, tra l'altro, per esersi occupato delle terapie del Cavaliere durante il periodo in cui è stato contagiato con il Covid. Cosa ha scritto sul suo profilo twitter Zangrillo? «Pronto soccorso S.Raffaele vuoto, vaccini e cure fanno la differenza». Un messaggio «aperturista» che Galli ha voluto commentare al programma Timeline su Sky Tg24. 

La risposta d'infettivologo è stata contenuta, ma chiara. «Non mi piace contrappormi ai colleghi, sono stanco. Il professor Zangrillo fa egregiamente il rianimatore, ma meno l'epidemiologo o il virologo, e ha un altro approccio». Una questione di ruoli, quindi, ma non solo. «L'impressione è che questo tipo di messaggi non tenga conto di una serie di fenomeni che stiamo vedendo e sono sconcertanti – prosegue Galli –, come ad esempio la crescita delle infezioni in Germania. Dobbiamo essere cauti anche se sta arrivando l'estate», perché «tantissimi dei non vaccinati sono in una fascia critica».

Venerdì 30 Aprile 2021, 16:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA