«Neve troppo bella». Abetone, 10 ragazzi vanno a sciare nonostante le piste chiuse, maxi-multe

«Neve troppo bella». Abetone, 10 ragazzi vanno a sciare nonostante le piste chiuse, maxi-multe
3 Minuti di Lettura
Martedì 8 Dicembre 2020, 15:11

«La neve era troppo bella, erano anni che non si vedeva una neve così, non potevamo non approfittarne». Si sono giustificati così, con queste parole, i dieci ragazzi di Firenze e Lucca che sono stati trovati a sciare all'Abetone nonostante gli impianti sciistici fossero chiusi e in barba alle limitazioni alla circolazione imposte dal Dpcm per arginare la diffusione del virus Covid. Per loro è scattata una multa complessiva di 4000 euro da parte dei carabinieri.

Natale, l'Ue: «evitare sci, messe affollate e allungare le vacanze a scuola»

Vacanze sulla neve, i gestori: «Rischiamo di perdere il 70% del fatturato». Zaia: «Impianti meno pericolosi di altri»

I miliari della stazione di Abetone si sono imbattuti, prima, in sei ragazzi di Lucca, poco più che ventenni che, in piena tenuta da sci, stavano percorrendo la statale 12, in località Val Buia, nel centro paese di Abetone, effettuando delle evoluzione sulla neve con lo snowboard. Immediatamente fermati e identificati, i giovani non hanno saputo fornire altra giustificazione alla loro presenza sul posto se non quella che «erano anni che non c'era una neve così bella all'Abetone e quindi non potevano perdere l'occasione di venire a sciare».

Per loro è scattata la multa da 400 euro. Poco dopo, sempre in pieno centro di Abetone, sono stati fermati altri 4 giorni provenienti dalla provincia di Firenze i quali, interpellati in merito, hanno tentato di giustificare la loro presenza all'Abetone perché «dovevano acquistare indumenti sportivi presso i negozi locali». Peccato che fossero già vestiti con tute da sci e che sul bagagliaio avessero sci e tavole di snowboard pronti all'uso. Anche in questo caso sono stati multati per 400 euro ciascuno.

Le nevicate sonoi state abbondanti nelle ultime ore nel comprensorio sciistico dell'Abetone, ed era prevedibile che qualcuno avrebbe cercato di aggirare il Dpcm attualmente in vigore per andare a sciare. Per questo, nella giornata dell'Immacolata, i carabinieri della compagnia di San Marcello Piteglio (Pt) hanno intensificato i controlli alla circolazione stradale mettendo in campo un maggior numero di pattuglie presenti sul territorio, soprattutto in orario mattutino.

Nonostante una pioggia incessante che sopra i 1000 metri di altitudine si è trasformata in neve, sono stati organizzati posti di controllo lungo la Strada statale 64 Porrettana, la Strada statale 66 Pistoiese e la Strada statale 12 dell'Abetone e del Brennero, ovvero le principali direttrici stradali che collegano la montagna pistoiese ai capoluoghi di provincia toscani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA