Samuele Rossi, incidente choc per il calciatore 18enne: l'auto tagliata in due dal guardrail

Mercoledì 9 Ottobre 2019 di Francesco Bordignon
Samuele Rossi, incidente choc per il calciatore: l'auto tagliata in due dal guardrail

Solo un grande spavento ma nessuna conseguenza fisica. Almeno per il ragazzo, perché la macchina, una Citroen C3, è finita completamente distrutta. Brutta avventura per Samuele Rossi, diciottenne giocatore del Fc Bassano 1903, società calcistica già di proprietà di Renzo Rosso, il patron della Diesel, con sede a Bassano del Grappa, in provincia di Vicenza e che ora milita nel campionato di Promozione. Il giovane calciatore è rimasto coinvolto in un incidente stradale nel pomeriggio di lunedì che poteva avere conseguenze decisamente serie ma che si è risolto con un grande spavento e nulla più.

Incidente, muore un calciatore di 21 anni a Livorno: in moto contromano sulla superstrada

Scontro tra un'auto e una moto, muore a 30 anni: lutto nel calcio dilettante ciociaro
 

Un colpo di sonno per il calciatore che tornava dal lavoro, una sbandata alle 17.30 in via Fratellanza direzione Asiago, in provincia di Vicenza, per il giovane che perde il controllo della sua macchina. La vettura finisce in pieno contro il guardrail, che taglia praticamente in due l’automobile ma sfiora solo il ragazzo, che si trova in un inferno di lamiere ma incredibilmente incolume. Paura, quella sicuramente, con Rossi soccorso da un automobilista che lo ha condotto all’ospedale, dove è rimasto in osservazione per tutta la notte per precauzione.

Alla fine il ragazzo è potuto tornare a casa, tranquillizzando famiglia, amici e società: il terzino ha dichiarato di voler tornare ad allenarsi già in settimana e essere pronto per la super sfida tra il suo Bassano e lo Schio, valevole per la testa della classifica, essendo le due formazioni appaiate in vetta. Anche perché, Samuele, si sta rivelando una delle più piacevoli sorprese di questo inizio campionato giallorosso: due reti nelle ultime due partite per il terzino su cui Maino conta tantissimo e che ha praticamente sempre schierato nel suo undici titolare. Solo grande paura dunque per il ragazzo, che potrà tornare già alla sua passione, il calcio.

 

Ultimo aggiornamento: 10 Ottobre, 18:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Noi, viaggiatori compulsivi con destinazione “ovunque

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma