MATTEO SALVINI

«Non sparare a salve, spara a Salvini», scritte choc a Lecce. Ira della Lega: «Idioti»

Venerdì 22 Marzo 2019
«Non sparare a salve, spara a Salvini», scritte choc a Lecce. Ira della Lega: «Idioti»

«Non sparare a salve, spara a Salvini!»: è la scritta spray contro il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, fatta con grandi caratteri a stampatello sul muro di cinta del complesso Studium 2000, all'ingresso nord di Lecce nei pressi del cimitero monumentale. All'interno dello Studium si trova il Musa, il museo storico archeologico dell'Università del Salento a Lecce. Accanto alla scritta non vi sono firme che ne rivendichino la paternità. A dare l'allarme i responsabili del Daily Muslim, il giornale on line dei musulmani d'Italia con sede a Lecce. Sull'accaduto indagano gli agenti della Digos. Una scritta analoga in realtà campeggia da mesi anche sulle mura cittadine, poco lontano da Porta Rudiae.

Salvini: «Senza figli, l'Italia fra 30 anni una casa di riposo. L'Iva? Non aumenterà»

«Ancora una volta qualche idiota si è reso protagonista di un gesto tanto ignobile quanto codardo. Questo è infatti incitare a sparare a Salvini imbrattando muri con lo spray. Ho il vago sospetto che a compiere questo schifo siano stati personaggi vicini ai centri sociali, che a Lecce si sono già resi protagonisti di simili gesta. Proprio oggi ero con Salvini a Matera dove ho visto ancora una volta, se ce ne fosse ulteriore bisogno, l' affetto del popolo nei confronti del nostro Ministro dell'Interno. Ecco, chi auspica violenze e spari contro Salvini è un nemico del popolo italiano. Auspico che i responsabili vengano individuati e condannati. Tali gesti non vanno sottovalutati, la speranza è che tutti abbassino i toni compresi gli intellettualoni che attaccano ed insultano Salvini un giorno si è l'altro pure». Lo afferma in una nota il deputato pugliese della Lega Rossano Sasso.

Ultimo aggiornamento: 23 Marzo, 17:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

E i topi brindano ai 100 giorni senza assessore all’ambiente

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma