«Meglio in carcere che con mia moglie», evade dai domiciliari per andare in prigione

Lunedì 20 Maggio 2019
2

«Meglio in carcere che con mia moglie». Litiga con la moglie e preferisce il carcere agli arresti domiciliari, dove si trovata per furto. È la "scelta" di un catanese di 50 anni che, dopo essersi tolto il braccialetto elettronico, si è presentato nel carcere di Giarre (Catania). Agli agenti della polizia penitenziaria ha spiegato che preferiva tornare in prigione piuttosto che stare con la moglie. L'uomo è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Giarre che lo stavano cercando dopo che lui si era tolto il braccialetto elettronico. Giudicato per direttissima, è stato nuovamente posto agli arresti domiciliari, ancora con braccialetto elettronico e ancora in casa con la moglie.

Monterotondo, colpisce e uccide il padre violento: «La figlia invochi la legittima difesa»

Ultimo aggiornamento: 23:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Under 15, l’approccio in disco benedetto dal like dell’amica

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma